PREMIO CULTURALE LEONE D'ARGENTO

CARLENTINI – L’Associazione culturale “La Meta” e l’Associazione turistica Pro Loco hanno affidato, per la prima volta, alla dottoressa Carla Mangiameli, laureata e specializzata in grafica e progettazione pubblicitaria con il massimo dei voti e la lode all’Accademia delle Belle Arti di Catania e con alle spalle una vasta formazione professionale, la realizzazione del manifesto del Premio Culturale “Leone d’Argento”, XIX edizione, la cui manifestazione si svolgerà domenica 13 settembre 2009, alle ore 20,00 in piazza Armando Diaz di Carlentini. La dottoressa Carla Mangiameli ha, anche, realizzato la brochure, gli inviti e quant’altro riguarda l’immagine del premio.

Per la XIX Edizione del Leone d’Argento è stato progettato un manifesto pubblicitario dalle linee moderne e con un tocco di eleganza.
“Ho pensato ad un manifesto che deve essere un “grido nel muro”, – ha detto la dottoressa Carla Mangiameli – cioè un’immagine semplice con forza espressiva e facilmente comprensibile. Il leone rampante diventa il protagonista del manifesto in quanto simbolo del premio e della città. Elemento caratterizzante di questa edizione è la scelta dei colori blu e grigio abilmente combinati tra di loro e di un elemento grafico che avvolge l’intero manifesto, quasi un decoro floreale stilizzato. La combinazione di due tipi di fonts diversi tra loro (un bastoni e uno script) serve a dare maggiore equilibrio sia nella lettura che anche nella visione d’insieme. Il layout del manifesto si sviluppa su un fondo neutro, il bianco, sinonimo di semplicità e di eleganza”.
“Dopo la registrazione del premio – ha detto il presidente dell’Associazione “La Meta” Prof. Maurizio Di Salvo – era doveroso affidare ad una professionista la cura e la realizzazione del manifesto del premio”. “Il manifesto del Leone d’Argento” – ha aggiunto il presidente della Pro Loco Debora Tirrò- diventa così veicolo turistico di un’intera città e di un territorio”.

Posted by on 1 settembre 2009. Filed under Agenda, News Locali. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento