LATITANTE ARRESTATA IN UNA CASA DI CURA

Roma 28 ottobre 2009 – Dopo alcuni anni di fughe rocambolesche, una donna di 55 anni è stata arrestata in una casa di cura.
Deve scontare 18 anni di prigione per una sentenza della Corte d’Appello di Roma per i reati di associazione a delinquere finalizzata a rapina, riciclaggio e truffa.

La donna C.F., di 55 anni, è più volte evasa dagli arresti rifugiandosi in vari appartamenti di altri criminali nel quartiere di Tor Bella Monaca.
Dopo sei anni di ricerca da parte di Polizia e Carabinieri la sua corsa si è fermata in una casa di cura romana.
Il primo reato conosciuto risale al 1986, da allora è stata arrestata ben 24 volte, ed è diventata famosa per le truffe che metteva in atto, per l’uso di carte di credito clonate, e per essere riuscita ad aprire conti correnti con carte d’identità false, utilizzando carnet di assegni senza alcuna copertura.
L’ultimo arresto risale al 2001, da parte della Squarda Mobile di Roma, da allora si erano perse le tracce fino a ieri quando è stato rintracciata in una casa di cura della Capitale. ( R.S. )

Posted by on 29 ottobre 2009. Filed under News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento