TRUFFA ALLA TEDESCA…

di Rossella Smiraglia

Roma 9 novembre 2009 – Fingendosi un prete appena derubato del portafoglio chiedeva soldi a connazionali tedeschi promettendone la restituzione.
L’arte di arrangiarsi non è più una caratteristica prettamente napoletana o forse i famosi film dell’indimenticabile Totò hanno fatto scuola a livello internazionale. Al punto che un giovane tedesco, M.G. di 34 anni, vestito da prete ha inscenato una truffa duplice ai danni di turisti connazionali.

Fingendo il furto del suo portafoglio, chiedeva in prestito danaro a turisti tedeschi, promettendone la restituzione tramite bonifico bancario facendosi consegnare 300 euro in contanti. Successivamente li ricontattava dichiarando di aver effettuato, erroneamente, un bonifico di 1000 euro e chiedendo la restituzione della somma in più versata.
Insospettiti dallo strano comportamento del sacerdote i turisti tedeschi hanno denunciato ieri l’accaduto al Commissariato di Polizia Trevi.
All’incontro previsto tra il prelato e i turisti, mescolati alla folla di persone che ogni giorno affollano i monumenti della capitale, gli agenti hanno assistito alla consegna del danaro a M.G. .
Dai riscontri effettuati è emersa la totale estraneità dell’uomo al mondo ecclesiastico e che l’uomo era già noto alle forze dell’ordine per reati simili. Il sedicente prete è perciò stato arrestato per truffa e i soldi illegittimamente ricevuti sono stati restituiti ai legittimi proprietari.

Posted by on 9 novembre 2009. Filed under News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento