Guardia di Finanza a tutela della salute del cittadino

Acireale venerdì 20 novembre 2009 – Piano straordinario di controlli della Guardia di Finanza di Acireale per salvaguardare la sicurezza dei consumatori e contro chi mette a rischio la salute dei cittadini. Anticipando il periodo natalizio e la corsa agli acquisti, la Tenenza della Guardia di Finanza di Acireale, ha iniziato una serie di controlli finalizzati a tutelare la salute dei consumatori spesso messa a rischio da prodotti che, senza alcun tipo di controllo, vengono messi in vendita. In particolare nella giornata di ieri sono stati sottoposti a sequestro circa 600 caschi con il numero di omologazione E24 050006, non corrispondenti alle direttive dell’unione europea, infatti, da una perizia disposta dalla Procura di Genova, sono emersi difetti di produzione che li rendono pericolosi e pertanto non idonei ad essere omologati, poiché non hanno superato i test di conformità.. I caschi in questione, venduti in un’attività sita nel comune di Acicastello, rappresentano un serio rischio per l’incolumità personale poiché non sono in grado di proteggere gli ignari motociclisti dai danni derivanti da incidenti anche di lieve entità. Lo stesso rivenditore era ignaro della pericolosità dei prodotti venduti; questi infatti sono stati identificati dai militari solo in base al suddetto codice di omologazione oggetto di segnalazione da parte di altri reparti della Guardia di Finanza. La Tenenza acese inoltre ha sequestrato, presso un negozio di Acireale, circa 200 prodotti cosmetici contenenti methildibromoglutaronitrile, conservante largamente utilizzato in molti prodotti di estetica. Da due anni però è stato individuato come causa di forti reazioni allergiche e dermatiti, per questo è stato bandito dal territorio comunitario. In quest’ultimo caso il rivenditore è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria.

Posted by on 21 novembre 2009. Filed under News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento