Catturato superlatitante in Sardegna

CAGLIARI 09 Dicembre 2009 – Raffaele Arzu, 30 anni, nato a Lanusei (Nuoro), è stato arrestato dai carabinieri del Ros a Talana.
Il latitante, inserito nella lista del Ministero dell’Interno fra i 30 più pericolosi latitanti in Italia, è stato bloccato a Talana mentre si era recato nell’abitazione dove si trovava la donna dalla quale aveva avuto un figlio che ora ha sette mesi. Il desiderio di vedere la donna e il bimbo forse lo ha tradito e alle 21.40 dell’otto dicembre i Carabinieri dei Ros di Cagliari, dello Squadrone dei Cacciatori di Sardegna, e della Compagnia di Lanusei, dopo una lunga attività d’indagine, lo hanno arrestato dopo 7 anni di latitanza.
L’uomo era colpito da tre provvedimenti giudiziari emessi dal Tribunale di Camerino, dalla Procura della Repubblica di Arezzo e dal Tribunale di Perugia per i reati di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di rapine a furgoni blindati. I militari hanno anche perquisito l’abitazione ed hanno trovato cinque detonatori a miccia ed una capsula detonante.
Il comandante della legione carabinieri Sardegna, gen. Carmine Adinolfi, si e’ complimentato per l’operazione che ha portato alla cattura dell’ottavo latitante nell’Isola.

Posted by on 10 dicembre 2009. Filed under Magazine, Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento