Roma: si nascondono durante rapina, ma il controsoffitto cede

ROMA 13 Dicembre 2009 – Hanno combinato un frastuono tremendo questa notte per scardinare i lucchetti della serranda di un bar nei pressi di via Ugo Ojetti, tanto che hanno svegliato alcuni abitanti dei piani sovrastanti il palazzo che hanno immediatamente segnalato i loro sospetti al 113 della Questura che così inviato su posto una pattuglia di Agenti della Polizia di Stato per verificare quanto segnalato.

I poliziotti delle Volanti giunti sul luogo della segnalazione, hanno constatato come alcune macchinette per il video poker erano state forzate tuttavia all’interno del bar non c’era nessuno.

Hanno però udito alcuni scricchiolii provenire dall’alto e non appena alzato lo sguardo verso il soffitto, questo ha cominciato a cedere lasciando cadere rovinosamente a terra da un’altezza di circa 3 metri S.M.A. di 20 anni e M.I. di 37 anni entrambi romeni, tuttavia incolumi.

Condotti presso gli Uffici del Commissariato Fidene Serpentara i due “ladri acrobati” sono stati arrestati per tentato furto. A seguito di ulteriori accertamenti, a carico di S.M.A. è emerso un ordine di carcerazione di 2 mesi emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minori a seguito di precedente condanna.

Posted by on 14 dicembre 2009. Filed under News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento