Roma: arrestati due ricettatori romeni a Torvaianica

Parte della refurtiva sequestrata dai Carabinieri di Torvaianica ROMA 17 Dicembre 2009 – I Carabinieri della Stazione di Torvaianica hanno concluso un’attività d’indagine scaturita a seguito di alcuni furti in abitazione messi a segno nella zona della cittadina del litorale. Al termine dell’operazione i militari hanno arrestato C.F. e A.N., entrambi cittadini romeni di 35 e 28 anni, quest’ultimo già conosciuto alle forze dell’ordine, con l’accusa di ricettazione in concorso.
Durante l’indagine i Carabinieri avevano  già acquisito numerosi elementi indiziari a carico dei due stranieri, motivo per cui i loro movimenti sono stati tenuti sotto controllo grazie ai servizi di osservazione e pedinamento. Individuata l’abitazione ove i due vivevano, ubicata in piena Torvaianica, i Carabinieri hanno fatto scattare il blitz, eseguendo una perquisizione in quello che era considerato il  covo dei due malfattori. I sospetti si sono rivelati fondati: quando i militari hanno fatto irruzione hanno scoperto un’ingente quantità di apparecchi elettronici, argenteria, oggetti di porcellana, maxi televisori di ultima generazione, che stava per essere impacchettata dai due stranier, verosimilmente per organizzare un trasporto in Romania. Tutto il materiale rinvenuto, del valore complessivo stimato in 20.000 euro, è stato sequestrato ed in parte già riconosciuto dalle vittime di tre distinti furti in abitazione messi a segno a Torvaianica rispettivamente il 22.11.2009, il 29.11.2009 ed il 10.12.2009. Sono in corso ulteriori verifiche volte ad accertare la provenienza del resto della refurtiva. Per questo motivo i Carabinieri invitano tutti i cittadini del luogo, che siano state vittime di furti, a mettersi in contatto con il Comando Stazione Carabinieri di Torvaianica, tel. 06 9157009,per visionare la refurtiva rinvenuta.
I ricettatori romeni sono stati associati al carcere di Velletri a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Posted by on 18 dicembre 2009. Filed under News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento