Roma: scambio di auguri al Comando Legione Carabinieri “Lazio”

ROMA 18 Dicembre 2009 – Il Generale di Corpo d’Armata Corrado Borruso, Comandante dell’Interregionale Carabinieri “Podgora”, questa mattina, si è recato presso la caserma “Giacomo d’Acqua” di piazza del Popolo, sede del Comando Legione Carabinieri “Lazio”, per il tradizionale scambio di auguri con il personale in vista delle prossime festività natalizie. Nell’occasione, il Generale Borruso è stato accolto dal comandante della Legione “Lazio”, Generale di Divisione Saverio Cotticeli. Alla presenza di una nutrita rappresentanza di militari in servizio dei vari comandi della Regione e di Carabinieri in congedo, ha conferito le Medaglie Mauriziane (*) e le Croci di Bronzo (**) al merito dell’Arma dei Carabinieri a 6 tra ufficiali e luogotenenti, tre dei quali deceduti prematuramente tra il 2005 e il 2007. Prima di recarsi a Piazza del Popolo, il Generale Borruso ha fatto al Nucleo Investigativo di via In Selci per porgere gli auguri per le prossime festività. Nell’occasione, il Comandante Interregionale “Podgora”  Borruso si è complimentato con i militari per la recente brillante operazione di servizio che ha portato all’arresto di 40 persone disarticolando così un’organizzazione criminale dedita al traffico internazionale di stupefacenti facente capo a Carmine Fasciani, noto boss della malavita romana.

* Medaglia Mauriziana al merito di 10 lustri di carriera militare:
istituita da Carlo Alberto di Savoia, con le Sovrane Magistrali Patenti del 19 luglio 1839, per dimostrare la riconoscenza della Nazione agli Ufficiali che, oltre ad avere già ottenuto la Croce dell’Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro, fossero rimasti in servizio alle armi per 10 lustri; con le leggi del 1954 e del 1956, è stata estesa ai Sottufficiali.
E’ intitolata a S. Maurizio, Generale romano a capo della leggendaria Legione Tebea, composta interamente da cristiani che, secondo la leggenda, nel 300 d.C., trasferita in Europa dalla Mesopotamia, sarebbe stata martirizzata durante le persecuzioni dell’Imperatore Diocleziano per essersi rifiutata di intraprendere azioni punitive contro i cristiani.
La medaglia d’oro reca l’immagine equestre di San Maurizio con la scritta “SAN MAURIZIO PROTETTORE DELLE NOSTRE ARMI”, mentre sul rovescio viene inciso il nome del decorato con la scritta “PER DIECI LUSTRI NELLA CARRIERA MILITARE. BENEMERITO”.
I requisiti principali per ottenere la Medaglia Mauriziana sono:
– 50 anni di servizio militare;
– comportamento altamente meritevole durante il servizio prestato.
La decorazione viene concessa dal Presidente della Repubblica su proposta del Ministro della Difesa.

** Croce di Bronzo al merito dell’Arma dei Carabinieri:
istituita nel 2000, è concessa, all’atto del congedo, su proposta del Comando di Corpo, ai Luogotenenti quale riconoscimento del contributo dato, nel tempo, ad aumentare il prestigio dell’Istituzione.
E’ composta da una croce con la granata dell’Arma e, sul retro, la scritta “AL MERITO DELL’ARMA DEI CARABINIERI”, con il nome dell’insignito e la data di inizio e fine servizio.
I requisiti richiesti sono:
– aver espletato almeno 40 anni di servizio effettivo ed almeno 7 anni di permanenza nella qualifica di Luogotenente;
– aver fornito il massimo rendimento negli ultimi 20 anni di servizio;
aver acquisito almeno un’altra alta onorificenza.

Posted by on 19 dicembre 2009. Filed under Magazine, Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento