Roma: accordo contro gli attacchi informatici

ROMA 22 Dicembre 2009 – Tutelare da attacchi informatici la società che rappresenta il primario fornitore italiano di servizi di comunicazione telefonica ed elettronica è il motivo dell’accordo siglato tra il Dipartimento della pubblica sicurezza e Telecom italia.
Il capo della Polizia Antonio Manganelli e l’amministratore delegato di Telecom Italia Franco Bernabè hanno sottoscritto oggi, presso il Dipartimento della pubblica sicurezza, una convenzione per migliorare la prevenzione e la repressione dei crimini informatici.
Erano presenti: il prefetto Oscar Fioriolli, direttore Centrale per la polizia stradale, ferroviaria, delle comunicazioni e per i reparti speciali della Polizia di Stato, Domenico Vulpiani consigliere ministeriale con delega alla sicurezza informatica e Antonio Apruzzese, direttore del Servizio polizia postale delle comunicazioni.
L’accordo ha valore triennale e rientra nelle disposizioni del decreto del ministro dell’Interno del 9 gennaio del 2008 che ha individuato le infrastrutture critiche informatizzate nazionali.
La convenzione si pone l’obiettivo di sviluppare procedure di collaborazione utili a prevenire e reprimere attacchi informatici, di matrice criminale o terroristica, contribuendo così ad innalzare l’efficienza del sistema nazionale nel settore delle comunicazioni.
Dal punto di vista operativo, l’obiettivo verrà attuato anche grazie ad un collegamento dedicato tra Telecom Italia e la sala operativa del “Centro nazionale anticrimine informatico per la protezione delle infrastrutture critiche – Cnaipic” del Servizio polizia postale e delle comunicazioni.

Posted by on 23 dicembre 2009. Filed under News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento