Catania: botti di capodanno, controlli della Polizia

catania polizia sequestra botti CATANIA 30 Dicembre 2009 – Su disposizioni del Questore dott. Domenico Pinzello sono state poste in essere attività di prevenzione sulla produzione, sul commercio e sulla detenzione di manufatti pirotecnici, in occasione delle festività natalizie e di fine anno. Personale della Squadra Amministrativa della Divisione P.A.S. ha quindi pianificato ed effettuato mirati servizi volti al contrasto delle attività illegali connesse ai materiali esplodenti nonché agli artifizi pirotecnici non riconosciuti, procedendo al controllo delle fabbriche e depositi di fuochi artificiali di questa provincia, con i risultati sotto riportati.Fabbrica di fuochi artificiali denominata “Fuochi s.r.l.”, sita in Belpasso: a seguito del controllo effettuato in data 7.12.2009 alle ore 10,00, si accertava che il titolare deteneva nel locale deposito contrassegnato dalla lettera “F”, autorizzato in licenza quale deposito per la polvere nera, fuochi artificiali confezionati per un totale di Kg. 218,037 di massa attiva. Per tale irregolarità, lo stesso è stato deferito all’A.G. ai sensi degli artt. 9 e 17 del T.U.L.P.S. in relazione all’art. 47 del T.U.L.P.S.;

– Fabbrica di fuochi artificiali, sita in Ragalna C/da Capreria: a seguito del controllo effettuato in data 9.12.2009 alle ore 9,30, si accertava che il titolare non aveva provveduto ad assumere una guardia particolare giurata da impegnare nel servizio di vigilanza alla fabbrica, in conformità agli artt. 138 e 133 del T.U.L.P.S. in violazione a quanto prescritto in licenza. Per tale irregolarità, lo stesso è stato deferito all’A.G. ai sensi degli artt. 9 e 17 del T.U.L.P.S. in relazione all’art. 47 del T.U.L.P.S.;

– Fabbrica di fuochi artificiali denominata “Pirotecnica Etnea”, sita in S. Venerina: nel corso del controllo, eseguito in data 23.11.2009 alle ore 10.15, si procedeva alla perquisizione dell’abitazione del titolare, attigua alla fabbrica, ai sensi dell’art, 41 del T.U.L.P.S.; all’interno della stessa veniva rinvenuto materiale esplodente di IV e V categoria di produzione cinese e di produzione artigianale detenuto illegalmente da un congiunto del titolare che veniva deferito all’A.G. ai sensi dell’art. 47 del T.U.L.P.S. in relazione all’art. 678 c.p.;

– Fabbrica di fuochi artificiali denominata “Pirotecnia s.r.l.”, sita in Belpasso: nel corso del controllo, eseguito in data 9.12.2009 alle ore 10,30, non veniva riscontrata alcuna irregolarità;

* * *

A seguito di servizi di osservazione e appostamento e di specifica attività info-investigativa, diretta al contrasto della fabbricazione, detenzione e vendita illegale di fuochi artificiali, in data 23 dicembre u.s., il citato personale individuava un locale, all’interno del quale verosimilmente veniva detenuto, per la vendita materiale esplodente.
Eseguita la perquisizione ai sensi dell’art. 41 del T.U.L.P.S., di detti locali siti in questa Piazza Campo Trincerato, venivano rinvenuti kg. 400 circa di fuochi artificiali di IV e V^ cat. , n. 90 pezzi di fuochi artificiali di fabbricazione artigianale, non classificati c.d. “cipolle” e “caramelle” nonché kg. 250 circa di fuochi artificiali di libera vendita.
Il responsabile veniva deferito all’A.G. ai sensi dell’art. 47 del T.U.L.P.S. in relazione all’art. 678 del C.P., mentre il materiale sequestrato veniva depositato, a disposizione dell’A. G. presso una fabbrica di fuochi artificiali.

Posted by on 31 dicembre 2009. Filed under News Locali. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento