Messina: ladro di cavi telefonici, arrestato da cc libero dal servizio

MESSINA 09 Gennaio 2010 – Erano le 19.00 circa di ieri quando alcuni rumori sospetti, provenienti da una cabina telefonica, ubicata nel vill. Santa Lucia Sopra Contesse del capoluogo, hanno attirato l’attenzione di un Carabiniere che, libero dal servizio, stava transitando in quella zona.
In particolare, il militare trovandosi a passare nei pressi di una struttura della società telefonica, notava che uno individuo stava armeggiando all’interno della struttura riponendo del materiale prelevato dalla stessa dentro un borsone che recava con se.
Il Carabiniere resosi conto che effettivamente lo sconosciuto stava certamente commettendo qualcosa di illecito intimava immediatamente l’ALT al malfattore che, però, vistosi scopertosi dava alla fuga.
L’immediato inseguimento che ne scaturiva si concludeva dopo solo alcune decine di metri atteso che il militare dell’Arma, raggiunto il malfattore, riusciva a bloccarlo immobilizzandolo. A questo punto il Carabiniere, che nelle fasi concitate dell’inseguimento aveva richiesto l’ausilio di una pattuglia dell’Arma in supporto, identificava l’uomo in un 31enne già noto alle Forze dell’Ordine.
Giunti gli altri Carabinieri, gli stessi procedevano al sopralluogo nella cabina telefonica, dove si constatava che il 31enne aveva danneggiato la struttura per le telecomunicazioni asportandone alcuni cavi telefonici nonché alcune testine di distribuzione.
Stante la flagranza di reato, il 31enne veniva tratto in arresto per furto aggravato e danneggiamento. La refurtiva recuperata dal Carabiniere nelle fasi concitate della cattura del malfattore, sottoposta a sequestro, secondo una stima, avrebbe fruttato poco più di un centinaio di euro se piazzata nel mercato del riciclo del rame.
Intanto, il 31enne, dopo una notte nella camera di sicurezza della Stazione Carabinieri di Tremestieri, sarà giudicato nella giornata odierna con rito direttissimo presso il Tribunale di Messina.

Posted by on 10 gennaio 2010. Filed under News Locali. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento