Roma: omicida serbo arrestato dalla Polizia

ROMA 24 Gennaio 2010 – Nel corso dei consueti servizi di controllo del territorio, gli agenti della Polizia di Stato, nel pomeriggio di ieri, hanno individuato una persona a bordo di un autoarticolato carico di materiale edile, parcheggiato in via Grotte Celoni e si sono avvicinati per effettuare un controllo più approfondito.
Dopo le prime verifiche effettuate sul posto, i poliziotti hanno deciso però di sottoporre l’uomo a maggiori accertamenti negli uffici del commissariato Casilino, insospettiti dal suo atteggiamento dal quale trapelava un certo nervosismo.
Hanno infatti rilevato che l’uomo, C.T. cittadino serbo di 31 anni, era destinatario di un mandato di cattura internazionale.
Il Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia ha confermato infatti tale posizione ai fini dell’estradizione verso la Serbia, in quanto colpito da ordine di cattura emesso l’11.01.1999 dal Tribunale di PONZAREVAC/ Serbia, per Omicidio a scopo di rapina.
Particolarmente cruenta la motivazione: tra il 10.12.1998 e l’11.12.1998 nella città di Lucevo, in Serbia, l’uomo, in concorso con un’altra persona tuttora ricercata, avrebbe provocato la morte di due persone a scopo di rapina, legando loro braccia e gambe con delle corde nella cucina ove si trovavano, serrando loro la bocca con un pezzo di stoffa, colpendoli ripetutamente sul capo e sul corpo con oggetti taglienti facendosi consegnare del denaro. Le vittime morirono poco dopo per asfissia, e l’ uomo con il suo complice fuggì sottraendo 6500 DEM (valuta tedesca ormai fuori corso equivalente a circa 3300 euro) ed una pistola marca CZ calibro 7,65 mm.
Al termine degli accertamenti i poliziotti lo hanno arrestato e posto a disposizione delle autorità competenti.

Posted by on 25 gennaio 2010. Filed under News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento