Roma: piano straordinario contro la criminalità organizzata, arrivano le nuove norme

ROMA 28 Gennaio 2010 – Arriva il piano straordinario a contrasto della criminalità organizzata. Con le nuove norme si potenziano l’azione della Direzione Investigativa Antimafia attraverso l’attribuzione di una “missione prioritaria” di aggressione delle ricchezze mafiose attraverso le investigazioni preventive, i sequestri dei patrimoni illeciti ed il controllo degli appalti pubblici. Alla Direzione Distrettuale Antimafia sara’ attribuita la competenza per il reato di traffico illecito organizzato di rifiuti. Saranno estese anche le operazioni “sottocopertura” delle forze di polizia al reato di traffico illecito di rifiuti. Verra’ costituito un desk interforze finalizzato allo scambio informativo per il contrasto all’ecomafia, composto da rappresentanti delle forze di polizia, del corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera e del ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Un altro obiettivo del pacchetto varato oggi dal Governo e’ “rafforzare la qualita’ degli interventi in favore delle vittime del racket e dell’usura attraverso una gestione omogenea e coordinata sul territorio nazionale degli interventi stessi”. Le nuove norme varate dal Cdm prevedono la realizzazione, a livello nazionale, di una mappa della criminalita’ organizzata di tipo mafioso attraverso un sistema informatico denominato “sistema MA.CR.O”, che sara’ interconnesso con il sistema denominato SI.D.N.A. In MA.CR.O. Saranno inserite le informazioni provenienti dai gruppi provinciali composti da investigatori della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza e dai responsabili degli Istituti di pena.

Posted by on 29 gennaio 2010. Filed under Magazine, Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento