Vicenza: visita al CoESPU del Comandante Gallitelli e dell’ambasciatore Thorne

di Antonella Serafini

VICENZA 30 gennaio 2010 – Nel pomeriggio del 28 gennaio scorso, il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Leonardo Gallitelli e l’Ambasciatore USA per l’Italia Mr. David H. Thorne hanno visitato il Centro di Eccellenza per le Forze di Stabilizzazione di Polizia (CoESPU).
L’istituto, ubicato a Vicenza nella prestigiosa Caserma Chinotto, provvede all’addestramento di Forze Militari e di Polizia di diversi Paesi, secondo il modello proprio dei Carabinieri, per l’eventuale impiego in operazioni di mantenimento della pace in aree di crisi.
Nella circostanza, il Direttore del CoESPU, Gen. B. Umberto Rocca, ha illustrato alle personalità intervenute le attività svolte nel Centro, sottolineando con soddisfazione il conseguimento degli obiettivi individuati in sede di G8 – Sea Island del 2004 e, soprattutto, quello di far diventare l’Istituto sia un polo dottrinale d’eccellenza, sia un centro propulsore di studi teorici e attività pratiche. Con riferimento all’attività addestrativa del Centro, particolare compiacimento è stato espresso per la recente esercitazione European Union Police Forces Training (EUPFT), tenutasi da settembre a novembre 2009, che ha visto la partecipazione di 639 appartenenti a 24 forze di polizia di 19 paesi europei.
Il Generale Gallitelli e l’Ambasciatore Thorne hanno successivamente visitato le infrastrutture didattiche, seguendo le attività in atto degli allievi del 19° corso provenienti dal Burkina Faso, Cameroon, Egitto, Giordania, Indonesia, Nepal, Nigeria, Pakistan, Romania, Senegal, Serbia e Ucraina, apprezzandone lo sforzo sinergico per ottenere uno standard efficace per i moduli delle Forze di Polizia da impiegare in missioni di stabilizzazione sotto egida ONU o di altre organizzazioni internazionali (AU, OCSE, EU).
Il Generale Gallitelli ha poi rinnovato parole di stima e apprezzamento al personale del quadro permanente del Centro per “l’impegno profuso nel trasmettere i valori e le capacità distintive dell’Arma dei Carabinieri, facendone modello nel contesto internazionale”, concetto ripreso anche dall’Ambasciatore Thorne che ha ringraziato i Carabinieri per “la professionalità dimostrata nelle operazioni di mantenimento della pace”.

Posted by on 30 gennaio 2010. Filed under Magazine, Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento