Roma: nascondevano refurtiva in scatoloni pasta, arrestati ristoratori

ROMA 30 Gennaio 2010 – Due ristoratori romani di 31 e 32 anni sono stati arrestati dai Carabinieri della Stazione Roma Bravetta con l’accusa di furto aggravato in concorso. I due soci avevano escogitato uno strategmma semplice ma estremamente valido per derubare l’esercizio: dopo aver preso tre scatoloni di pasta da 15 kg l’uno li hanno parzialmente svuotati e, al posto dei pacchi di spaghetti, fusilli e pennette, avevano sistemato prodotti alimentari pregiati, carni estere e nazionali e alcuni kit di costosi utensili. Posizionata la merce sul fondo degli scatoloni i prodotti venivano ricoperti con alcuni strati di pacchi di pasta così da eludere un eventuale controllo alle casse. In questo modo i due ristoratori, dopo aver pagato il corrispettivo di 45 kg di pasta, circa 76 euro, avrebbero potuto tranquillamente allontanarsi con più di 2.000 euro di merce. Peccato per loro che il sistema di videosorveglianza del centro commerciale avesse già scoperto il loro trucco e che all’uscita ci fossero i Carabinieri ad aspettarli. Gli arrestati saranno processati per direttissima.
Sono in corso ulteriori accertamenti finalizzati a verificare se la coppia di ristoratori-ladri abbia già in passato “colpito” in altri negozi con la stessa tecnica.

Posted by on 31 gennaio 2010. Filed under News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento