Roma: sequel dell’operazione “La calda notte”, 3 nuovi arresti e denaro sequestrato

ROMA 04 Febbraio 2010 – I Carabinieri della Stazione di Roma Porta Cavalleggeri, nell’ambito di un’indagine riguardante un’associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti, prima fra tutte l’eroina, hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di due uomini e una donna della Tanzania ritenuti i promotori dell’organizzazione. Uno dei destinatari dell’ordinanza, un uomo di 35 anni, è stato rintracciato ed arrestato a Giugliano in Campania (NA). Agli altri due, un uomo e una donna di 32 e 30 anni, l’ordinanza è stata notificata presso il carcere di Civitavecchia dove si trovavano reclusi. Nel corso della perquisizione effettuata alla donna, occultati all’interno di una finta confezione di lenzuola, sono stati rinvenuti e sequestrati contanti per un valore di 28.860 Euro, ritenuti provento del traffico di stupefacenti. L’uomo e la donna, una ventina di giorni fa erano stati bloccati dagli stessi Carabinieri all’Aeroporto Intercontinentale Leonardo da Vinci, di Fiumicino, mentre tentavano di uscire dall’Italia con un volo diretto a Dar Ess Saalam in Tanzania, esibendo dei passaporti falsi. La donna già allora nascondeva nel reggiseno circa 26 mila euro in contanti, per i quali non seppe fornire spiegazioni, mentre l’uomo occultava all’interno di una piccola borsa per PC 10 telefoni cellulari di ultima generazione tutti con i codici identificativi cancellati. I passaporti esibiti dalla coppia recavano all’interno i visti, che dagli accertamenti sono risultati di provenienza illecita: rubati in Grecia un paio di settimane prima.
Le indagini che hanno portato all’ordinanza di custodia cautelare notificata ai tre derivano da uno stralcio di una precedente operazione convenzionalmente denominata “La calda notte”, coordinate dalla DDA della Procura di Roma.
L’intera indagine ha permesso tra l’altro l’arresto in flagranza di reato di 31 persone molte delle quali “corrieri” della sostanza stupefacente (con il modus operandi dell’essere “ovulatori”), il sequestro di circa 10 kg di sostanze stupefacenti, ed infine anche il recupero ed il sequestro della somma contante di circa 55.000,00 euro risultata provento di parte dell’attività illecita.

Posted by on 4 febbraio 2010. Filed under News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento