Roma: di nuovo in carcere l’aggressore della Nomentana

ROMA 11 Febbraio 2010 – I Carabinieri della Compagnia Roma Parioli hanno rimandato in carcere Simone Salvatori, 22 enne romano, che nella notte tra il 17 ed il 18 giugno dello scorso anno aveva brutalmente aggredito, a colpi di karate, e rapinato sulla Nomentana, una trentenne che stava rientrando a casa, abbandonandola al suolo sanguinante e priva di sensi. La donna, ancora in cura, rischia tutt’ora di perdere un occhio. L’uomo che era stato arrestato subito dopo l’aggressione, è stato detenuto per 6 mesi nel carcere romano di Regina Coeli, per poi continuare a scontare la pena agli arresti domiciliari. Le attività investigative dei Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Parioli, coordinate dal Sostituto Procuratore Dr. Antonio Calaresu, hanno consentito di accertare che mentre si trovava agli arresti domiciliari, il giovane è riuscito ad avvicinare alcuni testi al fine di convincerli a modificare le dichiarazioni rese, per ottenere un alleggerimento della propria posizione. Comportamento illecito questo che ha determinato l’emissione del nuovo provvedimento restrittivo, riportando in carcere l’autore dell’aggressione.

Posted by on 12 febbraio 2010. Filed under News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento