Roma: arrestato truffatore

ROMA 12 Febbraio 2010 – I Carabinieri della Stazione Roma Torpignattara hanno arrestato un italiano di 38 anni, originario di Albano Laziale, attualmente senza fissa dimora, per truffa continuata, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. L’uomo aveva messo a punto una versione più architettata della classica, e ormai nota, truffa dello specchietto. Spacciandosi per un avvocato, chiamava a caso dei numeri telefonici di ignare persone alle quali riferiva di aver ottenuto l’incarico per richiedere il risarcimento dei danni patiti da un suo fantomatico assistito a seguito di un sinistro stradale. Quando la vittima designata si opponeva a tali richieste, l’interlocutore minacciava di farle causa a meno che non avessero raggiunto un accordo “bonario” per evitare le vie legali. Per farsi recapitare i soldi, il più delle volte spediti sotto forma di assegni, il truffatore aveva attivato una casella postale nell’agenzia delle Poste di via Canosa di Puglia. I Carabinieri, che erano da tempo sulle tracce dell’uomo, dopo aver individuato l’ufficio postale hanno bloccato la casella d’intesa con il direttore della filiale. Come previsto, di lì a poco il 38enne si è presentato nell’ufficio per lamentare il disservizio ed il titolare, senza farsi notare, ha subito chiamato i Carabinieri. Alla vista delle uniformi l’uomo ha tentato di fuggire ma è stato bloccato e, nonostante una strenua resistenza, ammanettato. Nelle sue tasche i militari hanno rinvenuto un assegno da 1.300 euro che è stato sequestrato poiché ritenuto provento dell’illecita attività. Il truffatore è stato trattenuto in caserma in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo.

Posted by on 14 febbraio 2010. Filed under News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento