Roma: arrestato per ricettazione in via di Tor Cervara

Roma: arrestato per ricettazione in via di Tor Cervara ROMA 16 Febbraio 2010 – Nel corso di un servizio straordinario di controllo del territorio, gli Agenti del Reparto Volanti della Questura e quelli del Commissariato Prenestino hanno proceduto al fermo di G.P. per ricettazione del cittadino slavo S.S., di 37 anni.

L’indagine era iniziata da alcuni giorni, quando i servizi effettuati dagli Agenti della Questura avevano permesso di individuare l’uomo, considerato uno dei ricettatori più attivi nella capitale, da poco trasferitosi dal campo nomadi di via Casilina 900, attualmente in via di smantellamento, al campo nomadi Tiber, sito in via Tiberina.

Dopo averlo controllato per qualche tempo, nella serata i poliziotti hanno deciso di far irruzione in una sala giochi di via di Tor Cervara, dove l’uomo si era recato.

Il nomade, in compagnia del titolare della ” bisca”, era in una sala riservata e, armato di un monocolo, di un bilancino di precisione e di alcuni liquidi ” reagenti”, stava controllando la qualità di un quantitativo di gioielli in oro e di pietre preziose.

Inutili i tentativi dell’uomo di spegnere la luce e cercare di allontanarsi nel trambusto, gettando in terra alcuni orologi di valore.

Tutti i preziosi presenti nel locale sono stati recuperati e l’uomo, che aveva indosso alcune migliaia di euro, è stato bloccato e condotto presso il Commissariato Prenestino.

Grazie alla indagini effettuate, che avevano permesso di individuare la nuova dimora del nomade, gli Agenti si sono recati presso l’alloggio dell’uomo e, nel corso della perquisizione effettuata, hanno rinvenuto un ulteriore e notevole quantitativo di oggetti di valore, celati in un incavo ricavato in una credenza ed una somma di alcune decine di migliaia di euro in contanti.

All’interno della dimora era presente la moglie dell’uomo, che è stata denunciata in stato di libertà per ricettazione.

Denunciato anche il titolare della sala giochi, che è stata sottoposta a sequestro.

Le indagini immediatamente esperite hanno permesso di appurare che parte dei preziosi erano provento di un furto in abitazione effettuato il 29 gennaio scorso in zona Fidene – Serpentara; le successive indagini cercheranno di appurare la provenienza dell’intero quantitativo di oggetti preziosi e di individuare il fornitore degli stessi.

Posted by on 17 febbraio 2010. Filed under News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento