Roma: rubano rame e aggrediscono testimoni, Polizia arresta un uomo

ROMA 23 Febbraio 2010 – Si è introdotto all’interno di un deposito di via Passo Lombardo ed insieme ad altri complici, al momento in fase d’identificazione, ha asportato alcuni quintali di rame dandosi alla fuga a bordo di un furgone rubato.

I ladri, tutti nomadi, sono stati dapprima inseguiti da due automobilisti padre e figlio di 73 e 40 anni, che hanno assistito al furto; successivamente i fuggiaschi, accortisi di essere stati individuati, si sono fermati bruscamente per aggredire i due testimoni con calci, pugni ed armi improprie danneggiando anche l’autovettura. Infine dopo aver sottratto le chiavi del veicolo agli occupanti, hanno ripreso la loro fuga.

L’inseguimento è stato a questo punto proseguito da un terzo testimone, alla guida di un furgone, 30enne familiare degli altri due, ma all’altezza di Frascati, a causa di una manovra repentina del mezzo condotto dai nomadi è stato speronato, finendo fuori strada ed andando a sbattere contro un palo dell’illuminazione stradale.

Al sopraggiungere degli agenti della Polizia di Stato, nel frattempo chiamati dai primi testimoni, i malviventi hanno abbandonato il furgone e la refurtiva per darsi alla fuga nella campagna circostante. Poliziotti del Commissariato Casilino hanno effettuato immediatamente una battuta che ha permesso di rintracciare uno dei banditi, S.T. bosniaco di 31 anni, nascostosi all’interno di un canalone sottostante l’autostrada Roma-Napoli.

Condotto negli Uffici del Commissariato Casilino, il nomade, residente nel campo di via Marchetti, è stato arrestato per rapina impropria. Sono in corso indagini da parte della Polizia di Stato tese all’identificazione e al rintraccio dei complici dell’arrestato.

Posted by on 23 febbraio 2010. Filed under News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento