Reggio Calabria: minacce ai pm nei processi alla ‘ndrangheta

REGGIO CALABRIA 07 Marzo 2010 – Ancora intimidazioni a magistrati calabresi. Una busta con un proiettile cal.9 indirizzata al pm della Dda reggina, De Bernardo è stata intercettata in un ufficio postale della zona jonica reggina De Bernardo, pm in alcuni importanti processi alla ‘ndrangheta è attualmente l’accusa nel processo “Ramo Spezzato” contro il clan Iamonte di Melito Porto. Il 3 gennaio scorso l’esplosione di una bombola davanti alla Procura di Reggio Calabria, e un’altra lettera con proiettile inviata al pm Lombardo. A Vibo Valentia, una scritta su un muro contro il pm Spagnuolo: “Vattene o muori”.

Posted by on 8 marzo 2010. Filed under Magazine, Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento