Haiti: ricostruita la scuola delle “Piccole Sorelle del Vangelo”

Haiti: ricostruita la scuola delle PORT AU PRINCE 14 Marzo 2010 – Sono riprese da una settimana le attività scolastiche presso la scuola delle “Piccole Sorelle del Vangelo”, uno dei cantieri più impegnativi nel quale il personale militare del Contingente Italiano ad Haiti è stato impiegato per il ripristino delle normali condizioni di vita. Suor Luisa Dell’Orto, direttrice dell’Istituto scolastico, ha ringraziato i militari Italiani per il concreto contributo che ha permesso la ripresa delle attività scolastiche.

Il giorno del sisma, il 12 gennaio 2010, uno degli edifici scolastici, all’interno del quale si trovavano alcune aule, una biblioteca, una sala riunioni e il refettorio, è crollato e le lezioni sono state sospese per i 350 studenti che si sono trovati, da quel momento, senza un reale punto di riferimento.

I lavori, iniziati il 15 febbraio e terminati il 27 febbraio scorso, hanno visto impegnate tutte le componenti del Contingente: Genieri Alpini e Artiglieri da Montagna dell’Esercito, Fucilieri dell’Aria, Vigili del Fuoco, Marinai della Portaerei “Cavour” e fucilieri del Reggimento San Marco.
“Siamo orgogliosi di essere venuti qui e di aver contribuito in fattivamente alla ripresa delle attività scolastiche” ha dichiarato il Ten. Matteo Isola, Comandante del nucleo di Genieri del 2° Reggimento Genio Guastatori che ha preso parte ai lavori.

Le “Piccole Sorelle del Vangelo”, che da 25 anni risiedono a Port au Prince, provvedono all’istruzione dei bambini delle classi elementari e provvedono ad un pasto giornaliero.

Il personale del Contingente è stato impiegato nell’area di cantiere per circa 400 ore di lavoro in difficili condizioni climatiche. Il lavoro è stato ultimato sgomberando circa 600 metri cubi di macerie, mentre l’equipaggio di nave Cavour si è alternato nella fase di ricostruzione di alcune opere murarie, nella saldatura di strutture in ferro e il montaggio di tende, che hanno permesso il riavvio delle attività scolastiche.

Posted by on 14 marzo 2010. Filed under Copertina, Esteri. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento