Gela: disoccupato disperato mette in vendita un rene

GELA 09 Aprile 2010 – Il commercio di organi in Italia è vietato come vietata è qualsiasi forma di pubblicazione di annunci al riguardo. Eppure c’è chi, sotto la spinta della disperazione, mette in vendita i propri organi “per sopravvivere”. Un disoccupato di Gela, 35enne, sposato e padre di 3 figlie, ha tappezzato la città di suoi manifesti: “Vendo rene e parti vitali del corpo”. L’uomo, dopo il licenziamento, ha tentato due volte il suicidio. E’ il secondo caso in pochi giorni. Il primo è di un 51enne di Empoli, senza lavoro e con una figlia.

Posted by on 9 aprile 2010. Filed under Magazine, Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento