Roma: un altro duro colpo inferto al clan dei Casamonica

ROMA 09 Aprile 2010 – Un altro durissimo colpo è stato inferto dai Carabinieri della Compagnia di Frascati al clan dei Casamonica. I militari, che appena un mese fa avevano arrestato per estorsione, rapina e lesioni un giovane del clan con due kosovari e che, nei giorni scorsi, avevano sequestrato una villa faraonica ed un complesso immobiliare, composto da altri 10 appartamenti a Roma in località Borghesiana, hanno continuato la loro incessante opera alla ricerca di artigiani ed imprenditori vittime di continue minacce per aver chiesto i loro compensi per prestazioni d’opera fornite ai Casamonica.
Un altro marmista ha denunciato di aver subito pressioni e minacce alla richiesta di pagamento per alcuni lavori eseguiti, per un valore di 12 mila euro e dopo le rigorosissime indagini, una nuova misura cautelare in carcere è stata notificata al Casamonica, ancora detenuto, per il reato di violenza privata. Nel corso di una perquisizione eseguita in località Morena nel comune di Roma, all’interno di due lussuosissime e sfarzosissime ville, i militari hanno denunciato due parenti dell’arrestato per furto di energia elettrica. Con il supporto dei tecnici dell’Acea sono stati trovati alcuni allacci abusivi alla linea elettrica e una manomissione al contatore che consentiva un risparmio sulla bolletta del 30%. Nel corso delle attività di controllo all’interno del complesso immobiliare sono stati trovati alcuni manufatti abusivi che sono stati sequestrati. Tre occupanti dell’immobile, due donne e un uomo, sono stati denunciati per aver minacciato e ostacolato il controllo da parte dei Carabinieri mentre un’altra donna, sempre parente, è stata arrestata per violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Posted by on 9 aprile 2010. Filed under News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento