Roma: operazione antidroga dei carabinieri, 11 in manette

di Antonella Serafini

ROMA 18 Aprile 2010 – Prosegue l’attività dei Carabinieri di Roma per arginare il fenomeno dello spaccio e del consumo di droghe, soprattutto tra i giovani. L’operazione, portata a termine in vari quartieri della Capitale e della Provincia, ha portato all’arresto di 11 pusher e al sequestro di centinaia di dosi di stupefacenti, tra marijuana, cocaina, hashish ed eroina, pronte per essere vendute al popolo del sabato sera in cerca di sballo a buon prezzo. In particolare i Carabinieri della Compagnia di Pomezia hanno arrestato un operaio romano di 32 anni sorpreso con 350 grammi di marijuana e una decina di grammi di cocaina; i militari della Stazione Roma Porta Cavalleggeri, invece, hanno sequestrato 180 grammi di polvere bianca trovati in possesso di un pregiudicato di 33 anni e di un suo amico 55enne originario della provincia di Chieti; ad Ardea, i Carabinieri della Compagnia di Anzio hanno arrestato un pusher di 28 anni, originario di Palermo ma da tempo residente nella cittadina del litorale, che stava tentando di piazzare 20 grammi di marijuana; 30 grammi di hashish e alcune dosi di eroina erano contenute in un involucro che tre spacciatori stavano consegnando ad alcuni “clienti”. La trattativa è stata interrotta dai Carabinieri della Stazione Roma Tuscolana. A finire in manette sono stati un pregiudicato napoletano di 42 anni, un romeno di 42 anni ed un cittadino della Tanzania di 36 anni; altri 13 grammi di fumo sono stati trovati nelle tasche di un algerino di 41 anni in via Macerata, arrestato dai militari della Compagnia Roma Centro così come due pusher somali di 20 e 26 anni, “pizzicati” dai Carabinieri della Compagnia Roma Trastevere in via dei Volsci con alcuni grammi di hashish. L’ultimo arresto è stato eseguito dai militari della Stazione Roma Casalbertone nei confronti di un pregiudicato senegalese di 30 anni, trovato in possesso di alcune dosi di eroina. Durante l’operazione sono state segnalate una decina di persone all’Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntori di droghe.
Tutti gli arrestati dovranno rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Posted by on 19 aprile 2010. Filed under News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento