Caltanissetta: cemento impoverito, arresti in quattro regioni

CALTANISSETTA 27 Aprile 2010 – Quattordici arresti e sette aziende siciliane sequestrate costituiscono il bilancio di un’operazione condotta in Sicilia, Lombardia, Lazio e Abruzzo dai Comandi provinciali di Carabinieri e Guardia di Finanza di Caltanissetta. Finiti in manette soggetti di spicco di “Cosa nostra” siciliana e i dirigenti della Calcestruzzi SpA di Bergamo. Per gli inquirenti, l’azienda lombarda, da oltre due anni in amministrazione giudiziaria,aveva conquistato,con l’appoggio della mafia, il monopolio nella fornitura di calcestruzzo in Sicilia. Contestati reati di associazione a delinquere e frode in pubbliche forniture.

Posted by on 27 aprile 2010. Filed under Magazine, Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento