Roma: catturato “Manolete”, ladro torero a Fiumicino

ROMA 28 Aprile 2010 – Catturato dalla Polizia il ladro “torero” che da mesi era l’incubo dei passeggeri in partenza dall’aeroporto di Fiumicino.

Il ladro arrivava, si sfilava la giacca, aspettava il momento giusto, la passava sopra i bagagli dei turisti e “olè” – con un movimento rapido e deciso – s’impossessa del bottino. Il tutto in meno di 2 minuti. Un ladro seriale di bagagli da tre mesi era l’incubo dei passeggeri in partenza dall’aeroporto di Fiumicino a Roma, ma anche l’ossessione degli agenti della Polaria che dopo averlo “pedinato” per mesi sono riusciti ad acciuffarlo.

L’uomo che agiva con due complici, anche loro arrestati dopo uno lungo inseguimento, proprio per il suo modo di “lavorare” si era conquistato il soprannome di “Manolete”: famoso torero spagnolo. Rubava soprattutto computer portatili, macchine fotografiche, beautycase e marsupi.

L’arresto è stato possibile grazie alle 500 telecamere, poste all’interno e all’esterno dell’aeroporto di Fiumicino, che inviano le immagini alla sala operativa della Polizia.

Dal 12 gennaio, giorno in cui per la prima volta l’uomo viene inquadrato dalle telecamere mentre ruba un trolley, al momento dell’arresto i poliziotti di Fiumicino hanno studiato i suoi movimenti, i suoi orari, il suo look e predisposto servizi di pattugliamento con agenti in divisa e in borghese.

Posted by on 29 aprile 2010. Filed under News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento