Roma: Napolitano ricorda Pio La Torre

ROMA 30 Aprile 2010 – “Mantenere viva e feconda la memoria delle vittime della violenza mafiosa” e “favorire la nascita di un comune sentire per l’affermazione della legalità”: questa l’esortazione del presidente Napolitano nel messaggio a 28 anni dall’uccisione del parlamentare comunista Pio La Torre e del suo collaboratore Rosario Di Salvo. Napolitano ricorda lo “straordinario apporto di La Torre all’azione contro la mafia” e lo “straordinario esempio di appassionato impegno istituzionale e civile” da lui incarnato.
Quando fu eliminato La Torre era impegnato sulla nuova legge antimafia che prevedeva la confisca dei beni, che fu approvata subito dopo la sua morte.

Posted by on 1 maggio 2010. Filed under Antimafia, Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento