Afghanistan: un ospedale pediatrico per i bambini di Herat

Afghanistan: un ospedale per i bambini di Herat HERAT 13 Maggio 2010 – Un ospedale pediatrico per i bambini afghani! Lo sforzo congiunto del Ministero degli Esteri e del Ministero della Difesa consentirà alla popolazione afgana di disporre da oggi di due strutture sanitarie di primissimo ordine: un Ospedale Pediatrico ed un Ospedale Regionale completamente ristrutturati che serviranno un bacino di circa 1milione di persone. L’inaugurazione delle strutture realizzate con fondi italiani è avvenuto lo scorso 5 maggio alla presenza del Direttore Generale per la Cooperazione allo Sviluppo, Elisabetta Belloni, che ha tagliato per due volte un nastro tricolore insieme al generale Claudio Berto, comandante del Regional Command West di ISAF e al governatore di Herat, Yusuf Nooristani.

Queste strutture sanitarie rappresentano un esempio di fattiva e concreta sinergia tra le diverse presenze italiane che ad Herat, la capitale economica dell’Afghanistan, operano in favore della ricostruzione e della stabilizzazione di una Provincia chiave della regione occidentale dell’Afghanistan: la componente civile, guidata dal dott. Sergio Maffettone; la componente militare del Provincial Reconstruction Team, guidata dal col. Emmanuele Aresu; la Cooperazione Italiana ad Herat, rappresentata dal dr. Marco Urago.

All’Ospedale Regionale, la Cooperazione Italiana ha provveduto alla ristrutturazione dell’Ospedale e alla fornitura di apparecchiature elettromedicali per i quattro principali reparti: Pronto Soccorso, Radiologia, Laboratorio Analisi e Sale Operatorie per un investimento complessivo di oltre 1,2milioni di euro. Il PRT, attraverso ingegneri militari, che operano nel CIMIC Centre, ha finanziato i lavori per la cabina di trasformazione e l’allacciamento alla rete di distribuzione principale, ad oltre 5 km di distanza dalla sede dell’Ospedale, per un investimento da parte del Ministero della Difesa di 180mila euro.

Altrettanto presso l’Ospedale Pediatrico: costruito sempre dalla componente militare del PRT di Herat nel 2008 con un investimento di oltre 850 mila euro, dispone della struttura principale per i reparti sanitari e di una guesthouse per lo staff. La Cooperazione Italiana ha provveduto, con un investimento complessivo di oltre 1milione di euro, all’allestimento e all’equipaggiamento e ha sviluppato le attività di sostegno e formazione del personale medico e paramedico. Le attività di supporto della Cooperazione si articolano anche attraverso il sostegno all’acquisto di farmaci, il trasporto gratuito dei pazienti dall’ospedale regionale al pediatrico ed il servizio mensa per lo staff.

L’ospedale pediatrico, che dispone di 100 posti letto, nel corso dell’ultimo anno ha curato oltre 15mila pazienti, di cui 7mila ricoverati. Tale ospedale è peraltro strettamente connesso all’attività sanitaria di supporto alla popolazione che viene condotta ogni giorno dal personale medico militare del PRT che dal 2005 ha visitato oltre 23mila pazienti e che, dal 2008, si avvale dell’Ospedale Pediatrico per i casi che necessitano ricoveri o cure più complesse.

Posted by on 13 maggio 2010. Filed under Copertina, Esteri. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento