Siracusa: Premiazione concorso “PoesiAmbiente, la mia è differenziata e colorata”

PoesiAmbiente - premiazione SIRACUSA 12 Maggio 2010 – Si è svolta questa mattina presso il VI Istituto Comprensivo “Nino Martoglio” la premiazione del concorso “PoesiAmbiente, la mia è differenziata e colorata”. I vincitori per la categoria “Poesie” sono: prima classificata Noemi Dresda, secondo classificato Gabriele Lonzi e terza classificata Marta Artale; inoltre sono stati premiati con una Menzione Speciale Lucia Marchese, Arianna Zivillica, Giovanni Di Maria, Francesca Penna, Nicoletta Bellomo, Fabrizio Romano e Paolo Andriani. Per le categorie “Disegno” per la scuola dell’infanzia: primo classificato Matteo Di Vita, seconda classificata Eleonora Acquavia e terza classificata Nicoletta Sanfilippo; per la scuola primaria: prima classificata Sara Aprile, seconda classificata Martina Capra e il terzo classificato Marcello Mantineo. Infine, sono stati consegnati dei contenitori per la raccolta differenziata, che verranno posti all’interno degli istituti che hanno preso parte al concorso, per sensibilizzare i ragazzini ad effettuare la raccolta differenziata.

Alla premiazione hanno preso parte il presidente del Consiglio Provinciale, Michele Mangiafico, l’assessore alle politiche scolastiche ed educative, Giuseppe Munafò, il presidente dell’Ato SR1, Enzo Giudice, i dirigenti degli istituti scolastici interessati, i consiglieri della Circoscrizione e i membri delle commissioni che hanno valutato le opere.

«È stata una cerimonia ricca di emozioni che ha reso protagonista la Circoscrizione anche in ambito culturale – ha commentato il Presidente della Commissione Cultura del quartiere Tiche Stefano Elia – Il lavoro svolto in questi mesi è stato ripagato egregiamente con gli elaborati realizzati dai ragazzini. Adesso l’appuntamento sarà settembre 2010 con la seconda edizione del concorso.»

Posted by on 13 maggio 2010. Filed under News Locali. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento