Roma: torna in carcere boss del clan camorristico Belforte

ROMA 15 Maggio 2010 – I Carabinieri della Stazione di Roma Tor De’ Cenci, alle prime luci dell’alba, hanno arrestato e rispedito in carcere Gennaro Bonanno, ritenuto al vertice del clan camorristico Belforte. L’uomo, 59 anni, si trovava già agli arresti domiciliari per le condizioni di salute descritte dalle sue cartelle cliniche. In realtà accertamenti dei militari hanno consentito di svelare una capacità fisica dell’uomo, nello svolgere determinate attività, difforme con lo stato di salute descritto dal quadro clinico. Gennaro Bonanno dovrà ora continuare ad espiare in carcere una pena di 11 anni di reclusione per violazione sulla legge delle armi, estorsione e associazione per delinquere finalizzata alla gestione del traffico di sostanze stupefacenti tra Milano, Brescia e l’interland Casertano. Prelevato dai Carabinieri, il pregiudicato ha tentato nuovamente di evitare le sbarre accusando malori ma i militari, dopo averlo fatto visitare in ospedale, lo hanno ammanettato e tradotto presso il carcere romano di “Rebibbia”.

Posted by on 16 maggio 2010. Filed under Magazine, Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento