Siracusa: sanità aretusea, De Benedictis accusa carenze d’organico

SIRACUSA 31 Maggio 2010 – “La sanità a Siracusa, rispetto alle altre province siciliane, presenta preoccupanti carenze di personale: mancano medici e infermieri, che troppo spesso sono costretti a sacrifici per colmare vuoti di organico. Bisogna tornare ad assumere, una riforma non è fatta solo di tagli alla spesa”. Lo dice Roberto De Benedictis, vicepresidente del gruppo PD e componente della commissione Sanità all’Ars, che ha presentato una interrogazione all’assessore alla Salute.
“Facendo un confronto con le altre province in cui sono presenti solo Aziende Sanitarie Provinciali – scrive fra l’altro De Benedictis nell’interrogazione – a Siracusa il rapporto fra unità di personale rispetto al numero di posti letto per acuti serviti è fra i più bassi della Sicilia. Rispetto a realtà ospedaliere simili sul piano quantitativo quali Ragusa e Trapani, ad esempio, a Siracusa vi sono 400 unità in meno: questa situazione penalizza da molti anni la sanità pubblica nella nostra provincia, perpetuando una grave lesione al diritto alla salute dei cittadini”. L’esponente del PD chiede dunque all’assessore alla Salute di “intervenire per rimuovere le carenze”.

Posted by on 31 maggio 2010. Filed under News Locali. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento