Roma: operazione antidroga dei Carabinieri della Capitale

ROMA 30 Maggio 2010 – Un’operazione antidroga è stata conclusa questa mattina dai Carabinieri di Roma. I militari sono entrati in azione in vari quartieri della Capitale, nei pressi di locali e di luoghi di ritrovo dei giovani che animano la movida notturna, mettendo in campo pattuglie in abiti civili e in divisa, unità cinofile, posti di blocco e drug test. Il bilancio è di 8 persone arrestate con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
All’aeroporto di Fiumicino, i Carabinieri, insieme al personale del Servizio Vigilanza Antifrode Doganale, hanno arrestato un cittadino nigeriano di 29 anni con l’accusa di traffico internazionale di sostanze stupefacenti. L’uomo, giunto nello scalo romano con un volo proveniente da Tripoli, è stato notato aggirarsi con fare sospetto tra gli altri passeggeri. La sua titubanza e il malore accusato durante il controllo hanno indotto i militari ad approfondire le verifiche. Accompagnato all’Ospedale “Grassi” di Ostia, grazie agli esami radiografici, i Carabinieri hanno scoperto che il nigeriano trasportava nello stomaco una grande quantità di ovuli, 60 in totale, contenenti 1 kg di cocaina.
Al Pigneto, due cittadini palestinesi di 22 e 24 anni sono stati sorpresi con 200 grammi di hashish, già suddivisi in dosi e pronti per essere venduti singolarmente. I Carabinieri sono intervenuti anche a San Lorenzo dove hanno interrotto una trattativa per l’acquisto di alcune dosi di “fumo” intavolata da un pusher somalo di 34 anni, che è stato arrestato, ed un suo cliente, segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntore di sostanze stupefacenti. Sulla Tuscolana, invece, un cittadino egiziano di 43 anni, residente a Grottaferrata, è stato fermato per un controllo mentre era alla guida della propria autovettura. Nelle sue tasche i militari hanno rinvenuto decine di dosi di cocaina e oltre 12mila euro in contanti. La vera sorpresa i Carabinieri l’hanno trovata durante la perquisizione dell’abitazione del pusher: da un cassetto, infatti, sono spuntati circa 135mila euro, sequestrati poiché ritenuti provento dell’illecita attività.
A Cinecittà, i Carabinieri hanno bloccato un pregiudicato nigeriano di 29 anni dopo averlo trovato in possesso alcune dosi di eroina. L’uomo ha anche tentato di sottrarsi alla cattura opponendo una ferma resistenza ai militari che lo stavano arrestando. In zona Colli Aniene un operaio romano di 28 anni è stato sorpreso nella sua auto con una trentina di grammi di hashish. Anche in questo caso è scattata la perquisizione nella sua abitazione, dove i militari hanno rinvenuto hashish, 34 piante di marijuana, 87 semi di cannabis e tutto il materiale necessario alla manutenzione della coltivazione.
Alla Giustiniana, infine, i Carabinieri hanno arrestato un’altro giovane pusher di 24 anni, residente a Civita Castellana (VT) e già sottoposto alla sorveglianza speciale, che non solo aveva violato l’obbligo di soggiorno nel Comune di Anguillara, ma aveva con sé anche alcune dosi di marijuana. Tutti i pusher arrestati sono in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

Posted by on 1 giugno 2010. Filed under Magazine, Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento