Siracusa: una rotatoria in viale Santa Panagia, le richieste del consiglio circoscrizionale Tiche

SIRACUSA 24 Giugno 2010 – E’ stato approvato ieri durante la seduta del consiglio circoscrizionale Tiche un punto all’ordine del giorno, a firma del consigliere Stefano Elia, con cui si richiede la realizzazione di una rotonda stradale nell’intersezione viaria tra viale Santa Panagia, via Ludovico Mazzanti e via Emilio Bufardeci.
«Ho presentato questa richiesta – afferma Stefano Elia – perché il viale Santa Panagia è divenuto un’arteria strategica per il raggiungimento di uffici pubblici e privati importanti per la vita sociale e civile della nostra città (Tribunale, Agenzia del Territorio, Agenzia delle Entrate, sede centrale della Posta, Palazzetto della Sanità, Serit Sicilia, istituti scolastici, uffici privati ed esercizi commerciali) dove il traffico è divenuto superiore rispetto alle condizioni che offre la strada.
Così avendo analizzato il plico realizzato dallo Sportello Unico del Cittadino su indicazione del XII Settore Mobilità e Trasporti del Comune di Siracusa, riguardante le rotonde stradali, si evince come in questa intersezione stradale vigono tutti i punti critici per la realizzazione di una rotonda. Infatti, lungo questo tratto di strada occorre far diminuire la velocità di percorrenza delle autovetture per evitare punti di conflitto fra i veicoli e di conseguenza di sinistri stradali che solo negli ultimi anni sono stati oltre 15 (come testimoniano gli atti ufficiali rilasciati dalla sezione “Infortunistica Stradale” del Corpo di Polizia Municipale) di cui alcuni con serie conseguenze per gli automobilisti.
Altra situazione che rende necessaria la realizzazione della stessa è legata alle difficoltà per i residenti di via Giuseppe Parlato, via Marco De Grandi, via Emilio Bufardeci e viale Santa Panagia dei civici 81 e 90 che per recarsi nelle proprie abitazioni sono costretti ad invadere la corsia di senso opposto mettendo quotidianamente a rischio la propria incolumità. A ciò si aggiunge la pericolosità per i pedoni di attraversare perché i veicoli in transito raggiungono velocità ben superiori ai 50 km/h.
Inoltre, una volta installata la rotonda verrà fluidificato il traffico evitando così tempi morti a causa dei frequenti imbuti stradali che bloccano il traffico che generano rumorosità e inquinamento dell’aria.
Infine, vi sarà la possibilità per i mezzi pesanti (e non) di compiere manovre di inversione di marcia, impossibilitati lungo tutto il viale Santa Panagia, e migliorare nello stesso tempo l’aspetto architettonico dell’intersezione.
A questo punto tocca all’amministrazione comunale intervenire per poter progettare e realizzare un’opera di estrema importanza per il quartiere rendendo migliore la viabilità e garantendo la piena sicurezza degli automobilisti e dei pedoni ».

Posted by on 25 giugno 2010. Filed under News Locali. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento