Ragusa: gioventu’, migrazione e sviluppo nella dichiarazione conclusiva della Conferenza Euro-Araba “Mare Nostrum”

RAGUSA 01 Luglio 2010 – I rappresentanti arabi ed europei delle associazioni giovanili che hanno partecipato alla Conferenza Euro Araba Mare Nostrum, dal 22 al 30 luglio, co-organizzata dal Forum Nazionale dei Giovani, dalla Lega degli Stati Arabi, dal Consiglio d’Europa e dal Forum Europeo della Gioventù hanno concluso un processo di dialogo e di condivisione di esperienze comuni, anche attraverso un viaggio in nave attraverso il Mediterraneo, al fine di sviluppare una comune comprensione dei temi della migrazione, dei diritti umani e dello sviluppo, con l’obiettivo specifico di costruire una rete di partecipazione giovanile araba ed europea.
Nella dichiarazione si raccomandano le Istituzioni arabe ed europee a mantenere alto il livello di attenzione sui temi della migrazione e del dialogo interculturale, ricercabile attraverso metodi di educazione interculturale: l’educazione non formale dovrebbe essere introdotta nelle scuole per sviluppare competenze e capacità nel campo dell’interculturalità. A questo proposito si nota l’invito alle istituzioni siciliane di costituire un centro di formazione per la cooperazione euro araba che supporti il ruolo dei giovani leader delle due regioni. Si chiede al Consiglio d’Europa e alla Lega degli Stati Arabi di continuare a supportare l’EACMYO.
Tra le altre raccomandazioni, si chiede alle autorità pubbliche di istituire codici di condotta comuni delle operazioni di produzione dei visti e di costantemente informare le organizzazioni giovanili su tali procedure. Nella stessa direzione va la richiesta alle nazioni arabi ed europee di ratificare la Convenzione sui Migranti Lavoratori delle Nazioni Unite.
Si pone molta attenzione anche sulla opportunità che il Consiglio d’Europa in collaborazione con la Commissione Europea istituisca progetti giovanili di scambio tra l’Europa e la Lega degli Stati Arabi non solamente per la mobilità degli studenti ma anche per professionisti ed esperti di diversi settori economici, col fine di ampliare, grazie allo scambio, il portafoglio di competenze tacite e conoscenze dei partecipanti.

Posted by on 1 agosto 2010. Filed under News Locali. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento