Il Premio“terra e pace”all’Arma dei Carabinieri

” PER NON DIMENTICARE – HIROSHIMA 1945 – 2010″
65 ANNI DALLA BOMBA
Roma, celebrazione al Pantheon con l’ambasciatore del Giappone
Il Premio“terra e pace” all’Arma dei Carabinieri
Messaggi di Napolitano, Fini e Schifani
ROMA – Venerdì – 6 AGOSTO – 2010
ORE 9,30–P.ZZA DEL PANTHEON

Anche quest’anno Venerdì 6 Agosto in occasione del 65° anniversario della tragedia di Hiroshima, il Comitato “Terra e Pace ” per il quattordicesimo anno consecutivo, organizza a Pantheon a Roma con il patrocinio del Comune, della Provincia di Roma, della Regione Lazio, una manifestazione per non dimenticare quel tragico evento che costituisce una ferita ancora aperta nella storia del XX° secolo,con 250.000 vittime.
La manifestazione si svolgerà alle ore 9,30 nella Piazza del Pantheon nel cuore della Roma antica, con la presenza del Consigliere Capo Politica Estera dell’Ambasciata del Giappone in Italia Dott. Akihiko Uchikawa, i Gonfaloni di Comune, Provincia e Regione, autorità dello Stato, rappresentanti delle istituzioni, del volontariato, organizzazioni internazionali, rappresentanze diplomatiche.
Dopo l’esecuzione degli inni nazionali del Giappone e dell’Italia, vi saranno brevi interventi delle autorità. Sarà data lettura dei Messaggi del Presidente della Repubblica e dei Presidenti di Camera e Senato. Seguirà la consegna del premio “terra e pace” ( un fossile di un milione di anni simbolo del rispetto della vita sul pianeta) al Generale di Brigata Vittorio Tomasone, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Roma.
Madrina di eccezione sarà Carla Fracci, che leggerà una poesia sulla tragedia di Hiroshima.
“Anche quest’anno, nella difficile situazione che vive il mondo tra minacce di riarmo nucleare e nuovi focolai di guerra in medio oriente – dichiara il Presidente Athos De Luca – il Comitato celebra l’anniversario di Hiroshima, perché nessuno e soprattutto tra i giovani, dimentichi le tragiche conseguenze per l’umanità quando il dialogo e la politica falliscono e si intraprende la via delle armi,dell’intolleranza e del razzismo. Il premio che consegneremo questo anno vuole significare il grande valore dell’impegno dell’Arma dei Carabinieri per la pace nel mondo ”.
La manifestazione si concluderà con un minuto di silenzio per tutte le vittime della guerra nucleare e dei numerosi carabinieri che hanno perduto la vita nelle missioni di pace nel mondo.

Posted by on 5 agosto 2010. Filed under Agenda, Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento