Roma: minaccia il suicidio, carabinieri lo salvano e trovano droga

ROMA 01 Settembre 2010 – Momenti di forte tensione si sono vissuti ieri in vicolo degli Orti della Magliana. Un 36enne romano, in evidente stato di alterazione psico-fisica, si è improvvisamente chiuso a chiave nella sua stanza minacciando a gran voce di suicidarsi con un colpo di pistola alla testa. La madre, che al momento dell’insano gesto era con lui nella casa, ha immediatamente contattato il “112”, chiedendo aiuto. I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, giunti sul posto, visto il persistere dell’intento suicida palesato dall’uomo, hanno deciso di intervenire e grazie ad un’autoscala dei vigili del fuoco hanno raggiunto la finestra della camera, lasciata aperta, dalla quale, con un veloce blitz, sono entrati ed hanno bloccato il 36enne. Nessuna traccia della fantomatica pistola con cui l’esagitato aveva minacciato di uccidersi, ma in un cassetto i Carabinieri hanno rinvenuto 300 grammi di marijuana ed un bilancino elettronico di precisione. Per il 36enne è scattato l’arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo, sottoposto a una visita psichiatrica, è stato definito incompatibile con il regime carcerario a causa di un precario stato mentale certificato dal personale del Centro di Salute Mentale, motivo per cui è stato posto agli arresti domiciliari nell’abitazione della madre.

Posted by on 1 settembre 2010. Filed under News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento