Riposto: le fiamme gialle scoprono evasione fiscale

RIPOSTO 02 Settembre 2010 – L’attività della Compagnia di Riposto continua a raccogliere pregevoli risultati a testimonianza del fatto che anche nel versante ionico etneo si rilevano importanti fenomeni di evasione fiscale. L’attività investigativa di natura tributaria eseguita dalle Fiamme gialle ripostesi ha permesso di scoprire un dispositivo, messo in atto da un imprenditore edile, idoneo a far registrare una evasione fiscale di livello elevato. L’attività di verifica fiscale, scaturita dalla attività di intelligence, ha messo in luce l’omessa dichiarazione dei redditi da parte di un imprenditore che opera nel settore delle costruzioni edili.
L’imprenditore pur avendo presentato la prescritta dichiarazione evidenziava un volume di affari pari a zero, tale inadempienza, ha permesso all’imprenditore di sottrarre all’imposizione fiscale ricavi per un ammontare di oltre 1.200.000 euro, e quindi, l’omesso versamento in termini di imposte dovute all’erario di circa 127.000 euro. Il risultato ottenuto può rientrare tra quelli più importanti, tenuto anche conto della media dei livelli di volumi d’affari raggiunto dalle imprese nella provincia etnea.
È appena il caso ricordare, come questa particolare attività ispettiva si è conclusa, con importanti risultati, nonostante l’attuale periodo di ferie a testimonianza dell’incessante impegno che il Corpo riserva nella lotta all’evasione fiscale e al crimine economico. L’impegno profuso trova riscontro altresì, nelle diverse attività repressive avviate dalla Compagnia che hanno consentito il raggiungimento di prestigiosi risultati in materia di contrasto al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti, nonché nel settore di contrasto al fenomeno della contraffazione di marchi.

Posted by on 2 settembre 2010. Filed under News Locali. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento