Acitrezza: ultimo giorno della tradizionale festa della Madonna della Buona Nuova

FESTEGGIAMENTI IN ONORE DELLA MADONNA DELLA BUONA NUOVA ACITREZZA 05 Settembre 2010 – Si è svolta oggi la seconda e conclusiva giornata di festeggiamenti in onore della compatrona Madonna della Buona Nuova, presso la parrocchia di San Giovanni Battista di Acitrezza.
Alle ore 8., 10, 11.30, e 19 sono state celebrate le Sante Messe nella chiesa di San Giovanni Battista. Al termine della celebrazione Eucaristica delle ore 10.00, dalla chiesa madre di Acitrezza si è tenuto il corteo che, come ogni anno, si snoda verso il porto, dove la Commissione dei festeggiamenti e la cittadinanza prendono posto sulle caratteristiche barche trezzote per raggiungere il faraglione grande e porgere un omaggio floreale alla Madonna Ausiliatrice posta sullo stesso scoglio ciclopico.
Nel tardo pomeriggio, alle ore 19.00, dalla chiesa madre ha preso il via la processione del fercolo della Madonna della Buona Nuova lungo le vie Provinciale, Ricca, Muscarà, Ferretti, Spagnola, Livorno e Scalazza.
All’arrivo nella chiesa parrocchiale di Santa Maria la Nova è stata celebrata una Messa solenne presieduta da don Giovanni Mammino, mentre in contemporanea, alle ore 20.00 circa, è stata accesa la luminaria sul faraglione grande, sotto la statua della Madonna Ausiliatrice.
Successivamente la processione ha continuato percorrendo le vie Dusmet, Calabretta, Marina e Vico Musumeci, fino allo Scalo di alaggio per ricevere la “Benedizione del mare e delle barche di Trezza”.
Prima della benedizione l’arrivo del fercolo in Piazza Giovanni Verga con la tradizionale “corsa” e l’esecuzione di uno spettacolo pirotecnico a cura della premiata “Pirotecnia” dei fratelli Vaccalluzzo.
Al termine l’artistico simulacro della Madonna della Buona Nuova viene collocato sull’altare maggiore della chiesa di San Giovanni Battista, dove rimarrà alla venerazione dei fedeli fino all’ultima Domenica del mese di Settembre.

Posted by on 5 settembre 2010. Filed under News Locali. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento