Afghanistan: e’ morto il militare italiano ferito durante una sparatoria

HERAT 17 Settembre 2010 – E’ morto uno dei militari italiani rimasti feriti stamane durante una sparatoria nel Sud dell’Afghanistan. Il tenente dei paracadutisti Alessandro Romani era stato colpito nella zona di Farah, mentre si avvicinava al covo di quattro insorti che avevano piazzato una bomba lungo la strada, con il proposito di arrestarli. Il commilitone, Primo Caporal Maggiore Elio Domenico Rapisarda, ha riportato ferite lievi. Sulla morte la procura di Roma ha aperto un’inchiesta. Il presidente della Repubblica, Napolitano, ha espresso “affettuosa vicinanza” alla famiglia del militare, cordoglio anche del premier Berlusconi.
Il Ministro della Difesa Ignazio La Russa, appresa la notizia del decesso del Tenente Alessandro Romani, uno dei due militari del Contingente italiano rimasti feriti questa mattina in Afghanistan, ha inviato al Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Gen. C.A. Giuseppe Valotto, il seguente telegramma:
“La notizia del decesso del Tenente Alessandro Romani, avvenuto in Afghanistan durante lo svolgimento di attività operativa, mi ha profondamente colpito.
In questa tristissima circostanza, voglia accogliere i sentimenti di sincero cordoglio delle Forze Armate e la mia sentita personale partecipazione al gravissimo lutto che ha colpito l’Esercito.
Voglia far pervenire al Primo Caporal Maggiore Elio Domenico Rapisarda, rimasto ferito nella circostanza, gli auguri di pronta e completa guarigione ed alla sua famiglia le espressioni della mia particolare vicinanza”.
Il Ministro ha inoltre inviato il seguente telegramma ai genitori del militare deceduto: “In questo dolorosissimo momento partecipo con profonda commozione, unitamente a tutto il personale delle Forze Armate, alla perdita di Alessandro, generosamente impegnato in una missione di grande valore umanitario. Il suo ricordo rimarrà per sempre nella memoria di chi crede nella pace e nella solidarietà fra i popoli. Voglia accogliere l’espressione delle più sentite condoglianze.”

Posted by on 17 settembre 2010. Filed under Esteri, Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento