Roma: polizia cattura rapinatori, fondamentale il contributo dei cittadini

ROMA. COMMERCIANTI E POLIZIA INSIEME PER INCASTRARE AUTORI DI  RAPINA. PRESI. ROMA 18 Settembre 2010 – Sono stati determinanti i contributi che i cittadini della zona hanno assicurato agli investigatori della Questura che dall’altra notte erano sulle tracce degli autori di una rapina verificatasi nei pressi di Castro Pretorio.
Le indagini, partite dalle indicazioni fornite dalla vittima che ha denunciato alla Polizia l’accaduto.
L’uomo, aggredito l’altro ieri notte alle 3.00 mente si trovava in via dei Mille, è stato rapinato dei documenti, del denaro contante, del cellulare e dell’orologio da polso.
Picchiato e malmenato da 3 sconosciuti con accento straniero, è anche dovuto ricorrere alle cure mediche avendo subito la frattura dello zigomo e della mandibola.
Dopo aver tracciato il profilo dei 3 autori, è scattata la collaborazione con gli esercenti.
Tante le indicazioni fornite circa i “frequentatori abituali” della zona e numerose le segnalazioni che in queste 48 ore sono arrivate al Commissariato Viminale, diretto dal dott. Carmine Belfiore, circa la presenza di persone corrispondenti agli identikit.
Per ogni segnalazione scattava immediato il riscontro con la Squadra Mobile, diretta dal dott. Vittorio Rizzi.
In molti casi non erano segnalazioni fondate, fino a quando ieri sera c’è stata la svolta.
La segnalazione riguardava un auto corrispondente a quella verosimilmente usata dai 3 rapinatori nei pressi della stazione Termini. Le indagini quindi anche da parte della Polizia Ferroviaria.
Immediati gli appostamenti degli investigatori che, dopo aver notato la netta somiglianza di alcuni dei presenti all’interno dell’auto ai sospettati, hanno fatto scattare il blitz.
Fermati e riconosciuti, sono stati sottoposti a fermo di indiziato di delitto per rapina aggravata.

Posted by on 18 settembre 2010. Filed under Multimedia, News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento