Roma: aggressione barista, carabinieri catturano il sesto uomo

ROMA 28 Settembre 2010 – Anche il sesto e ultimo componente della banda di romeni che lo scorso 7 settembre aggredì Ennio Casale, il barista dipendente di un caffè di piazza Santa Maria Maggiore, brutalmente picchiato a scopo di rapina in via della Magliana, mentre stava rincasando è stato rintracciato e arrestato dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma. Si tratta di un 21enne romeno, pregiudicato, nella Capitale senza fissa dimora. I militari lo hanno bloccato. Anche lui, come gli altri quattro stranieri arrestati, è accusato di rapina e tentato omicidio aggravato ed è stato associato al carcere di Regina Coeli. Ennio Casale, intanto, sta ancora combattendo tra la vita e la morte.
Il gruppo di romeni è fortemente sospettato di numerose altre rapine messe a segno nella Capitale con lo stesso metodo: di notte avvicinavano le persone che si attardavano a rincasare, le circondavano e toglievano loro quanto avevano addosso, accompagnando la loro azione con un gratuito pestaggio della vittima.

Posted by on 28 settembre 2010. Filed under Magazine, Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento