Catania: successo di Ediltrophy, muratori in gara in diretta anche su Facebook

EDILTROPHY SICILIA CATANIA 04 Ottobre 2010 – Grande successo di pubblico ieri mattina in Piazza Università a Catania per l’Ediltrophy Sicilia, la gara d’arte muraria tra le Scuole Edili siciliane, organizzata dall’Ente che le coordina ovvero il Formedil regionale. Da otto province (solo Trapani era assente) provenivano le squadre dei muratori concorrenti, ognuna composta da un capomastro e un aiutante. Sotto lo sguardo attento e incuriosito di moltissimi cittadini e turisti, complice la splendida giornata di sole, ogni squadra ha costruito una fioriera in muratura seguendo il disegno fornito dal Formedil nazionale (le selezioni regionali si sono svolte contemporaneamente in 15 città in tutta Italia). Alla fine, la giuria tecnica composta dall’architetto Franco Porto presidente In/Arch Sicilia, dall’ingegnere Oreste Milardi e dall’architetto Angelo Alderuccio, tenendo conto della precisione e regolarità delle forme, della correttezza nell’esecuzione ma anche del tempo impiegato, ha dichiarato vincitrice la coppia di muratori della Scuola Edile di Ragusa, Antonino e Ippolito Baglieri, padre e figlio. Al secondo posto si è classificata la squadra di Siracusa, Antonino Rizza e Sebastiano Schifitto, al terzo i catanesi della Scuola Edile padrona di casa: Salvatore Ardita e Mario Granata. I Baglieri, ai quali è andato l’assegno di 1000 euro del Formedil Sicilia, rappresenteranno dunque la Sicilia all’Ediltrophy nazionale che si terrà a Bologna il 30 ottobre in occasione del SAIE.
EDILTROPHY SICILIA La gara tra i muratori è stata soprattutto l’occasione per puntare i riflettori sulla professionalità del lavoro edile e sulla sinergia tra le due componenti il sistema italiano delle costruzioni, esempio unico in Italia: imprenditori e sindacati infatti, Ance da una parte e Feneal-Uil, Filca-Cisl e Fillea-Cgil dall’altra, gestiscono insieme gli enti paritetici come il Formedil, che promuove la formazione di settore attraverso le Scuole Edili provinciali. Per Carmelo Turco, presidente Formedil Sicilia, “manifestazioni come questa contribuiscono ad avvicinare i giovani al mestiere edile, che è una professione a tutti gli effetti, ed ha anzi continuo bisogno di ulteriore specializzazione a causa del mancato rinnovo generazionale”. Il vicepresidente Angelo Gallo ha ricordato che “la formazione professionale ed il rispetto delle regole sono la base indispensabile per la qualità e la sicurezza, valori purtroppo inesistenti nel lavoro nero.” Alla gara ha assistito anche il segretario regionale Cisl Maurizio Bernava, che si è soffermato con i numerosi giornalisti presenti sulla grave crisi che colpisce il settore edile soprattutto in Sicilia: “Il rilancio è possibile –ha detto Bernava-, basterebbe che le amministrazioni pubbliche potessero avviare subito con i fondi Fas i tanti progetti di riqualificazione sbloccando cantieri che darebbero immediato ossigeno al settore”. Presente alla manifestazione anche il sindaco di Catania Raffaele Stancanelli, che si è complimentato con il Formedil e la Scuola di Catania per l’efficiente organizzazione ed ha lanciato ai ragazzi degli Istituti Tecnici per Geometri la proposta di decidere la destinazione finale delle otto fioriere, che saranno donate alla città: “Non resteranno necessariamente in centro storico, penso ad una sistemazione nelle piazze e negli spazi verdi delle periferie” ha detto il sindaco.
L’Ediltrophy Sicilia è stato seguito in diretta per l’intera durata da Radio Sis, ed in tempo reale su Facebook alla pagina “Ente Scuola Edile di Catania” si sono avvicendati commenti e foto della manifestazione.

Posted by on 4 ottobre 2010. Filed under News Locali. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento