Bruxelles: all’insegna della legalità e della cultura, settimana della lingua italiana nel mondo al via

BRUXELLES 05 Ottobre 2010 – Inizia oggi a Bruxelles un mese di cultura e legalità a vent’anni dalla morte di Leonardo Sciascia, nella Settimana della lingua italiana nel mondo e a pochi giorni dall’allarme della Commissione Ue sul preoccupante radicamento delle organizzazioni mafiose negli Stati membri.
A Bruxelles prosegue, infatti, un progetto partito da Palermo per la diffusione tra i giovani d’Europa delle opere letterarie sull’impegno per i diritti civili e la lotta per la legalità.
Lo cura la Biblioteca dell’Assemblea regionale siciliana, che oggi inaugurerà alle 18, presso l’Istituto italiano di cultura di Bruxelles, la mostra “Scrittori siciliani del Novecento. Un secolo di letteratura italiana”: rare edizioni di romanzi, saggi e poesie, numerose traduzioni in 16 lingue straniere, locandine di film tratti dalle opere esposte, interviste con Leonardo Sciascia, ma anche tanti eventi collaterali.
Si parte con “lezioni” di letteratura e impegno civile agli studenti dei corsi di lingue straniere. Gruppi di studenti si sono prenotati fino all’ultimo giorno della mostra, il 28 ottobre. Il primo gruppo giungerà oggi alle 11.
Il progetto è stato illustrato questo pomeriggio ai rappresentanti della comunità italiana in Belgio per renderlo duraturo nel tempo attraverso la collaborazione delle associazioni e delle rappresentanze permanenti. Sono previste visite di giovani italiani del Belgio alla Biblioteca dell’Ars .
Si proseguirà a Palermo con l’approvazione da parte dell’Ars della prima legge organica sulle biblioteche pubbliche e con un progetto che vuole aprire la strada alla digitalizzazione dei testi per renderli disponibili in rete. Per questo progetto sarà fondamentale il sostegno da parte dell’Unione europea, affinché la “rete” delle biblioteche periferiche possa essere il punto di riferimento del maggior numero possibile di giovani.
Tempestive le prese di posizione di alcuni degli eurodeputati che parteciperanno oggi all’inaugurazione, soprattutto sul dovere di proseguire l’impegno antimafia di Leonardo Sciascia.
Salvatore Iacolino ha detto: “Da agrigentino non posso che sottolineare ed apprezzare l’impegno profuso da Sciascia. Un grande scrittore che ha saputo coniugare l’attività letteraria all’impegno civile e alla denuncia sociale dei mali della Sicilia. Ricordarlo a Bruxelles da parlamentare europeo assume un valore doppio sia per la straordinaria produzione letteraria che ci ha
lasciato quanto per il suo impegno politico nel riconoscimento dei diritti civili e di libertà, gli stessi di cui mi occupo da Vice presidente della Commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni del Parlamento Europeo”.
Ha aggiunto Giovanni La Via: “Non solo di Sicilia raccontano questi nostri straordinari scrittori, ma di un variegato mosaico di personaggi, di trame, amori, pregiudizi e misteri che potrebbero ambientarsi in qualsiasi luogo. Ma questi grandi narratori parlano dei siciliani: di quelli che emigrano e di quelli che restano. Ognuno con una prospettiva diversa scruterà il mondo, che rapidamente cambia nel secolo scorso, accomunati da quel senso di appartenenza alla Sicilia che non li abbandonerà mai. Un viaggio sorprendente tra i profumi della nostra Isola che parte da una consapevolezza rinnovata fino a giungere all’impegno civile che vede i siciliani finalmente uniti – anche grazie a questi autori – in una battaglia per la legalità e per la difesa dei propri valori”.
Ha concluso Sonia Alfano: “In occasione del ventennale della morte di Leonardo Sciascia, eletto al Parlamento europeo nel 1979, sarà un piacere partecipare alla tavola rotonda composta da personaggi di grande spessore intellettuale e parlare insieme a loro di impegno civile, e me lo si consenta, di antimafia, i tratti distintivi della produzione letteraria del grande Sciascia. Parlare di ciò in una sede europea è un onore per tutta l’Italia, per questo apprezzo molto l’iniziativa organizzata a Bruxelles”.

Posted by on 5 ottobre 2010. Filed under Esteri, Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento