Roma: neonati usati per chiedere elemosina, denunciati due nomadi

ROMA 29 Novembre 2010 – Utilizzavano i figli neonati per chiedere l’elemosina. Uno dei 4 bambini aveva appena 12 giorni, un altro 15 mesi, mentre gli altri due avevano 3 e 4 anni: in particolare, i primi 2, malvestiti e con la schiena scoperta, venivano “sottoposti all’attenzione” dei passanti nel parcheggio di un supermercato di piazzale Militari Caduti nei Lager per ottenere l’elemosina.
E’ stato uno dei destinatari della richiesta di denaro, ieri sera, a telefonare al 113 per segnalare alla Polizia di Stato una coppia di nomadi che stava impiegando i propri figli, tutti in tenera età, nell’accattonaggio.
L’uomo ha successivamente dichiarato agli agenti che mentre stava svuotando il carrello della spesa all’interno della propria vettura, è stato avvicinato dalla donna.

In particolare, lo stesso, accortosi dell’inadeguatezza degli abiti indossati dai bambini rispetto alla temperatura esterna, avrebbe provato a richiamare l’attenzione della madre, la quale, per tutta risposta, si sarebbe allontanata, dirigendosi con disinvoltura verso altri “potenziali clienti”, cui chiedere l’elemosina.
Per indurre le persone ad assecondare la richiesta di soldi, la donna in alcuni casi tentava anche di appoggiare i minori all’interno dell’abitacolo, o lo agitava alla vista dell’ “ignaro” passante.

All’arrivo degli agenti del Reparto Volanti, la coppia ha cercato di allontanarsi a bordo di un camper con i bimbi, ma senza riuscirvi. Sono stati infatti bloccati poco distante dalla pattuglia inviata sul posto dalla Centrale operativa della Questura.

L’attenzione degli agenti è stata subito rivolta ai  minori, per accertare le condizioni di salute, soprattutto dei più piccoli.

L’interno del camper utilizzato dalla coppia per “vivere”, era in pessime condizioni igienico sanitarie. Per l’uomo, anche la guida senza patente, è scattata la relativa denuncia, senza considerare che il veicolo stesso era sprovvisto di copertura assicurativa.

I due nomadi, A.S. e H.C. di 25 e 19 anni, sono stati denunciati in stato di libertà per impiego di minori nell’accattonaggio e maltrattamento di minori.
Tutti i bambini sono stati affidati ai Servizi Sociali del Comune insieme alla madre, come disposto dal Tribunale dei Minori.
Il veicolo, intestato ad una terza persona, è stato sottoposto a sequestro amministrativo.

Posted by on 29 novembre 2010. Filed under News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento