Roma: massaggi “particolari”, chiuso centro benessere

ROMA 11 Dicembre 2010 – Ultimamente nel rione Esquilino si era diffusa la voce sull’esistenza di un centro massaggi, dove si aveva una cura molto particolare dei clienti.
Tra un massaggio ed una tisana rilassante il cliente poteva beneficiare di un “servizio supplementare”, dietro pagamento di una quota extra.
Ai poliziotti del Commissariato Esquilino diretto dal dr. Valter di Forti, il compito di accertarne la veridicità.
Durante i consueti servizi di prevenzione, gli agenti hanno notato che nel centro massaggi di via Sant’Antonio all’Esquilino c’era un costante e continuo via vai di clienti.
Dopo una serie di accertamenti e appostamenti i poliziotti hanno proceduto ad un controllo all’interno.
Nell’occasione erano presenti la titolare, X.X. di 42 anni, un giovane S.H. di 22 anni, 5 ragazze tutti di nazionalità cinese ed alcuni avventori italiani.
Tra questi c’era chi effettivamente si trovava lì per fare semplicemente un massaggio, ma anche qualcuno che cercava altro. In particolare uno di questi ha riferito agli agenti di frequentare il centro da diverso tempo perché oltre ai massaggi, vi era la possibilità di avere un rapporto sessuale una delle ragazze. Nel suo caso, ha aggiunto l’uomo, quel giorno aveva concordato un rapporto orale per la somma di 30 euro.
In pratica per avere l’extra bisognava prendere contatti con la titolare X.X. o con S. H. dopodiché si poteva scegliere la ragazza e concordare direttamente con lei la natura della prestazione, la durata ed il prezzo da pagare.
Avuto la certezza che il centro fosse quello che stavano cercando, i poliziotti hanno posto il locale sotto sequestro e denunciato in stato di libertà X.X. e S.H. per favoreggiamento della prostituzione.

Posted by on 11 dicembre 2010. Filed under News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento