Ondata di gelo in Emilia Romagna, l’Arma si mobilita

BOLOGNA 17 Dicembre 2010 – L’ondata di gelo che ha colpito l’Italia settentrionale sta creando disagi nella viabilità delle strade dell’Emilia Romagna. Tutti i comandi dell’Arma della regione, ed in particolare le Stazioni dislocate nelle zone appenniniche, sono attive per garantire l’intensificazione dei servizi di controllo alla circolazione stradale su tutte le arterie emiliano-romagnole allo scopo di assicurare un’efficace e tempestiva assistenza agli automobilisti che, soprattutto nelle prime ore del mattino ed in tarda serata, affrontano tragitti resi più pericolosi per la presenza di lastre di ghiaccio. Tuttavia, nonostante le strade meno agevoli si trovino nelle aree più periferiche, le statistiche evidenziano che la maggior parte degli incidenti stradali causati da neve e ghiaccio avvengono, in realtà, nelle aree urbane. Proprio ieri, a Riccione, una pattuglia dell’Arma, intervenuta per prestare assistenza a degli automobilisti coinvolti in un incidente, ha rischiato di essere travolta da un’auto che aveva perso il controllo per il fondo stradale ghiacciato: solo con un repentino balzo i militari sono riusciti a schivare l’auto, ma nel corso dell’intervento uno dei due carabinieri ha riportato un serio infortunio. Nella giornata di oggi sono 770 le pattuglie dispiegate nel territorio dell’Emilia Romagna, con l’impegno di oltre 1500 carabinieri.

Posted by on 17 dicembre 2010. Filed under Magazine, Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento