Earth Mater: successo della prima fase della spedizione

ROMA 30 Aprile 2011 – E’ stata portata a termine con successo la prima parte della spedizione Earth Mater. I componenti della spedizione hanno raccolto vari tipi di dati scientifici e di campioni di DNA dalle popolazioni che abitano la remota valle Nepalese chiamata Rolwaling. Lo scopo è quello di studiare la capacità di adattamento all’altitudine integrando le analisi sul DNA con le ricerche relative all’alimentazione e alla dieta locale. Il quadro della ricerca è completato dalla raccolta di impronte dentali con lo scopo di confrontare la salute dentale della popolazione di Kathmandu con quelle più isolate delle valli dell’ Himalaya, in particolare con la popolazione del villaggio Na, situato nella parte alta della Rolwaling a circa 4.200 m di altezza.

Tale ricerca viene portata avanti con la collaborazione del dipartimento di Biologia Evoluzionistica dell’Università di Bologna.

Con la Earth Mater prosegue la collaborazione tra la Perigeo e l’Università degli Studi de l’Aquila, Dipartimento di Scienze Ambientali relativa alla raccolta e successiva analisi dei campioni di acqua per le ricerche sulla biodiversità. Sono stati raccolti vari campioni dai numerosi corsi d’acqua che attraversano la Rolwaling, da un’altitudine che varia dai 1200 ai 4.200 metri di altitudine.

Ora auguriamo buona fortuna ai nostri alpinisti Federico Spada, Biagio Mengoli, Paolo De Laurentiis, Paolo Trentin, Roberto Ferrante e al Capo Spedizione Davide Peluzzi per la loro scalata della Montagna Parchamo (6.273 m) e la successiva discesa nella regione di Solu Kumbu, dove si incontreranno con il direttore Gianluca Frinchillucci, con il presidente Giorgio Marinelli, con Marija Herceg e con la responsabile delle relazioni esterne Alessandra Poggi.

 

Posted by on 1 maggio 2011. Filed under Magazine, Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento