Auto di lusso clonate, cinque persone in manette

ROMA 14 Giugno 2011 – Sgominata dagli agenti della Polizia un’organizzazione specializzata nel traffico di auto di lusso clonate.

Sono cinque le persone finite in manette a seguito di sette  ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal Tribunale di Velletri.

Gli arrestati, B.P, M.F., M.A., M.G. e B.M., rispettivamente di 57, 56, 33, 47 e 32 anni, pregiudicati, erano tutti impegnati a vario titolo in attività di vendita e riparazione di veicoli nella zona dei Castelli Romani.

Le indagini hanno avuto inizio alla fine del 2008 quando, durante un controllo presso un autocarrozzeria di Velletri, gli agenti della Polizia Stradale di Albano hanno trovato due  autovetture, di marca e modello uguali, di cui una incidentata e l’altra di provenienza furtiva.

A seguito del ritrovamento gli investigatori della Stradale insieme ai colleghi del Commissariato di Albano hanno effettuato una serie di verifiche.

Attraverso appostamenti, pedinamenti e intercettazioni telefoniche gli agenti sono riusciti ad individuare tutti i componenti della banda ed a dare un ruolo ad ognuno di loro.

In sostanza l’organizzazione, composta in totale da sette persone, acquistavano a basso costo veicoli e parti di esse di provenienza furtiva che venivano totalmente cannibalizzate e i vari pezzi utilizzati per la riparazione di auto incidentate.

In altri casi invece le auto rubate diventavano il clone di quelle incidentate.

Il sistema, già collaudato, consiste nella sostituzione della traversa, sulla quale sono incisi i numeri di telaio, con altra appartenente ad un veicolo incidentato.

Questa mattina il blitz degli agenti che ha consentito di rintracciare 5 delle sette persone sottoposte a misura cautelare in carcere e di sequestrare un considerevole numero di parti meccaniche di autovetture tra cui motori con numeri di matricola abrasi, centraline, pezzi di carrozzeria e attrezzature per l’assemblaggio.

Sono in corso accertamenti per individuare le due persone straniere, di nazionalità greca, ancora ricercate.

 

 

Posted by on 14 giugno 2011. Filed under Magazine, Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento