Roma: borseggiatori nel mirino dei carabinieri

ROMA 25 Agosto 2011 – Continua incessante da parte dei Carabinieri del Gruppo di Roma l’attività di contrasto al fenomeno dei borseggi in danno soprattutto dei numerosi turisti in visita nella Capitale. In poche ore, sono due i borseggiatori finiti nella rete dei militari. Il primo, un cittadino slovacco di 40 anni, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Roma Porta Cavalleggeri subito dopo aver sfilato il portafogli con all’interno 900 euro, dalla tasca di un anziano turista 80enne, che viaggiava su di un  autobus della linea urbana 64, all’altezza di Corso Vittorio Emanuele II. L’altro borseggiatore arrestato è ancora l’oramai 82 enne “Benito”, noto come il nonno e docente del borseggio. Noto soprattutto ai Carabinieri che svolgono servizio preventivo antiborseggio sui mezzi pubblici del centro. E così i Carabinieri della Stazione di Roma Piazza Farnese lo hanno riconosciuto mentre si trovava ad una fermata dei bus in Corso Vittorio Emanuele II. Benito, che ha esperienza da vendere in questo campo, sorpreso ai primi di marzo di quest’anno, sempre dai Carabinieri mentre faceva scuola a due suoi allievi,  ha alleggerito del portafogli un turista in attesa del bus senza che neanche quest’ultimo se ne accorgesse. Se ne sono accorti i Carabinieri che lo tenevano d’occhio e lo hanno ammanettato. La refurtiva recuperata è stata restituita ai legittimi proprietari.

Posted by on 25 agosto 2011. Filed under News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento